Eventi News e Stampa


Unirima è disponibile alla più ampia collaborazione con gli organi di informazione.

Sei sei un giornalista e vuoi essere inserito nella nostra mailing list puoi inviarci una mail unirima@unirima.it

22 Giugno 2022

Convegno “L’industria del riciclo: verso i nuovi target europei tra barriere non tecnologiche e spinta all’innovazione” – Ecomondo 9 Novembre 2022

Convegno L’industria del riciclo: verso i nuovi target europei tra barriere non tecnologiche e spinta all’innovazione a cura del Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo con UNIRIMA, Assorimap e Assofermet, mercoledì 9 Novembre 2022, dalle 10:00 alle12:45  –  Ecomondo Fiera di Rimini.

Assofermet, Assorimap e Unirima, le tre associazioni nazionali del riciclo di metalli ferrosi e non ferrosi, plastica e carta, ognuna rappresentativa di uno specifico e funzionale settore del recupero di materiali e con l’obiettivo comune del riconoscimento della centralità del riciclo nelle politiche industriali e ambientali, italiane ed europee. Tali comparti strategici nello sviluppo e promozione di un’economia circolare nel settore dei rifiuti, che contano complessivamente circa 4.000 impianti e 45.000 addetti su tutto il territorio nazionale, benché siano eccellenze del nostro Paese, leader per produzione di EoW/MPS, devono fare i conti con una burocrazia crescente, normative spesso non chiare, mancato rispetto dei principi di concorrenza, necessità di una costante innovazione per essere competitivi e far fronte alle sfide sempre più complesse dei mercati. Per rispondere ai principi tracciati dalla Circular Economy e dal Green New Deal, il settore della produzione di materia prima dalle attività di trattamento dei rifiuti necessita, pertanto, di strumenti adeguati che rilancino il settore e, soprattutto, che tale importante comparto dell’economia circolare sia posto al centro delle politiche industriali nazionali ed europee.

A questo link potete trovare il programma pubblicato sul sito di Ecomondo.

 

13 Giugno 2022

Conferenza Europea sul Riciclaggio (ERC) – 15 giugno 2022 – Madrid

Si terrà a Madrid  il 15 giugno la Conferenza europea sul riciclaggio (European Recycling Conference) organizzata da EuRIC in collaborazione con la FER.

L’ERC  si svolgerà all’interno della Fiera Internazionale del Riciclaggio e del Recupero (SRR), Unirima sarà presente con una sua delegazione.

Tutte le ultime informazioni sull’ERC sono disponibili qui: EuRIC – European Recycling Conference 2022 (euric-aisbl.eu)

 

6 Giugno 2022

Variazione Contributo Ambientale Conai 2022

Conai ha diffuso un comunicato stampa con alcune importanti novità riguardanti la variazione del Contributo ambientale e di seguito riassunte:

  • dal 1° luglio 2022:

–      un’ulteriore consistente diminuzione del Contributo ambientale Conai per gli imballaggi in acciaio, in alluminio, in carta, in plastica e in vetro. Tali variazioni avranno contestuali effetti anche sulle procedure forfettarie/semplificate per importazione di imballaggi pieni;

–      nelle liste degli imballaggi in plastica, la ricollocazione dei tappi tethered (progettati per restare legati ai loro contenitori per bevande) dalla fascia contributiva B2 alla B1;

 

  • da gennaio 2023:

–      l’evoluzione della diversificazione contributiva per gli imballaggi in plastica con l’introduzione di nuove fasce (dalle attuali 5 a 9);

–      un primo progetto sperimentale di semplificazione per superare gradualmente l’attuale modello di dichiarazione del Contributo ambientale previsto per i produttori/commercianti di imballaggi vuoti (Mod. 6.1).

Questo il comunicato stampa:

Comunicato Conai_riduzioni CAC_giugno 2022

26 Maggio 2022

Albo Nazionale Gestori Ambientali – attivazione nuovi servizi per le imprese iscritte

L’Albo Nazionale Gestori Ambienta rende disponibile da oggi  on line “news@lbo la newsletter periodica di aggiornamento sulle novità ed attività dell’Albo. Le imprese iscritte all’Albo hanno ricevuto via mail l’invito a sottoscriverlaPer riceverla è necessario registrare la propria iscrizione sul seguente modulo.


Inoltre l’Albo ha da poco attivato un nuovo servizio di Informazione e assistenza alle imprese ed agli operatori di settore per rendere disponibili online le risposte alle domande più frequenti (FAQ – Frequently Asked Question) ricevute. Questo il link:

https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Public/AlboRisponde

La sezione  “L’Albo risponde  – FAQ (Frequenly Asked Question)” è organizzata per macro argomenti e sarà costantemente aggiornata con le tematiche più attuali e maggiormente richieste dalle imprese. Uno strumento di semplificazione che si affianca ai contenuti del sito, ai video tutorial ed ai webinar formativi per agevolare imprese, enti e cittadini nella corretta interpretazione ed applicazione delle norme e delle procedure relative all’iscrizione all’Albo.

L’obiettivo è quello di far risparmiare tempo alle imprese durante la ricerca delle informazioni utili e concentrarle in un’unica sezione facilmente fruibile. Anche il linguaggio utilizzato è stato pensato dall’Albo a “misura d’impresa”: le risposte alle FAQ sono in sostanza delle sintesi non tecniche di delibere e circolari pubblicate nel corso degli anni che di fatto già costituiscono strumenti e risposte alle imprese per operare.

24 Maggio 2022

Webinar “Arera – La Regolazione Economica dei Rifiuti Urbani”, 24 maggio alle 15.30

Si è svolto oggi 24 maggio alle 15.30 il Webinar organizzato da Unirima, e riservito ai Soci, dal titolo  Arera – La Regolazione Economica dei Rifiuti Urbani  (programma webinar) per discutere della regolazione  ARERA nel settore dei rifiuti urbani.

 

Le slides presentate durante l’incontro si possono scaricare a questo link: www.unirima.it/slide-webinar-su-Arera


 

 

23 Maggio 2022

Sentenza TAR Brescia su Decreto End Of Waste Carta

A seguito del ricorso di una cartiera (acquirente della carta “End of Waste” ai sensi del DM 188/2020) che aveva impugnato alcune prescrizioni del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (PAUR), il Tar Brescia con la sentenza n. 471 del 12 maggio 2022 ha affermato che, a parte il controllo documentale, è illegittima la richiesta di verificare mediante lo strumento denominato “fiber test” la  qualità carta da riciclo consegnata dal fornitore (produttore-venditore), poichè tale strumento non può omogenizzare i campioni, come avviene nel metodo della quartatura, né può riconoscere le plastiche “costituenti”, che non sono impurità ai sensi della norma UNI EN 643. Quindi è solo il metodo della quartatura effettuato presso il produttore della carta  che consente la classificazione del materiale come “end of waste” e quindi carta da riciclo.

È, dunque, contrario alle finalità di semplificazione cui assolve la normativa tecnica, pretendere un ulteriore controllo da parte dell’acquirente sul materiale già certificato conforme alla disciplina UNI EN 643 da parte del produttore-venditore.

Pertanto è solo compito del produttore-venditore della carta attestare la conformità al DM 188/2020 della carta e cartone che ha cessato di essere rifiuto:

Starà al produttore-venditore di carta e cartone che abbiano cessato di essere rifiuto attestarne la conformità alla disciplina tecnica, e starà alla pubblica Autorità accertare (tramite controlli a campione) la veridicità della dichiarazione resa dal produttore-venditore di materiale riciclato. È illogico e irragionevole spostare in capo all’acquirente compiti e responsabilità che appartengono all’altra filiera del recupero

 

Un articolo di Italia Oggi sulla sentenza: Italia Oggi 2022-05-21


 

 

 

 

COME ADERIRE